Marlene Pohle

 Chained love-Marlene Pohle

Chained love-Marlene Pohle

Un mix fra Argentina e Germania per l’incontro di oggi: Marlene Pohle.

Chi è Marlene Pohle!

Cartoonist, caricaturista ed illustratrice, è nata a Buenos Aires, Argentina (1939). e dal 1992 vive in Germania. Marlene Pohle iniziò la sua carriera professionale nella madre terra come collaboratrice della rivista di humour “Hortenzia”. Attualmente partecipa a numerosi concorsi internazionali e ha vinto premi in Fene (Spagna), Jonzac, Louviers e St-Just-le-Martel (Francia), Foligno (Italia), Deventer and Eindhoven (Olanda), Stuttgart (Germania) and Vianden (Lussemburgo). Lavora come cartoonist-illustrator per libri inerenti le lingue straniere e il campo multimediale, e occasionalmente contribuisce con pubblicazioni in giornali e riviste. Regolarmente pubblica il suo blog “People Around”. Fa anche mostre personali in città diverse in Europa, Turchia e Argentina e le piace fare caricature dal vivo presso festivals, feste o per piacere personale. Inoltre, partecipa in workshops e conferenze sulla materia di cartooning e organizza mostre internazionali di cartoons. Dal 2009 è vice presidente FECO (Federation of Cartoonists Organisations) ed è invitata come giurata in molti concorsi.

Cosa significa per te l’humour graphic?

<Significa umorismo, satira, riflessione, critica ma anche estetica e divertimento. E significa una lotta per i diritti umani e contro i governanti onnipotente e imprenditori; e contro la stupidità generale>.

Qual è stato il più grande insegnamento da quando fai parte di questo mondo?

<Che con le nostre penne abbiamo un forte mezzo di comunicazione col quale tentiamo di equilibrare il nostro ambiente. Abbiamo la speranza che, nonostante la crisi, tutti noi cartoonists potremmo continuare a lavorare in giornali e non solo – gratis – per i blog in Internet>.

Cosa pensi di questa manifestazione che per una volta vuole sottolineare il binomio vincente donne e humour graphic?

<Nella mia mente non c’è differenza di significato o di competenze tra uomini e donne, e io sono una sostenitrice della parità di diritti, preferisco che le giurie e i concorsi siano fatte sia da uomini sia da donne>.

In che cosa le donne sono meglio degli uomini?

<Nella mia ultima esperienza a Satyrykon – dove eravamo solo donne in giuria – devo ammettere che abbiamo lavorato molto coscientemente e abbiamo impiegato un sacco di tempo prima di selezionare le vignette finaliste. Una delle cose migliori accaduta è stata una discussione piuttosto animata sugli ultimi cartoni animati. Questo è stato davvero nello spirito della competizione, un modo per difendere il nostro pensiero appassionatamente>.

Cartoonist, caricaturist and illustrator, born in Buenos Aires, Argentina (1939) and living since 1992 in Germany. Marlene Pohle began her professional carrier in her homeland as a collaborator from the humour magazine « Hortensia ». Now she participates on international cartoon contests and she won prizes in Fene (Spain), Jonzac, Louviers and St-Just-le-Martel (France), Foligno (Italy), Deventer and Eindhoven (Netherlands), Stuttgart (Germany) and Vianden (Luxemburg). She works as a cartoonist-illustrator for books for foreign languages and Multimedia and she publishes occasionally in newspapers and magazines. She publishes regularly her “People around” in dscriber´s worldink. She does personal exhibitions in different cities from Europe, Turkey and Argentina and she likes to do caricature-live on festivals, events or for her own pleasure. She also participates on workshops and conferences about cartooning and she organizes international cartoon exhibitions. Since 2009 Marlene Pohle is since 2009 FECO´s Vice-president General (Federation of Cartoonists Organisations: www.fecocartoon.com ) and she is often invited to be a member of the Jury in many international cartoon competitions.

What does graphic humor mean for you?

<It means humour, satire, reflexion, criticism but also aesthetics and fun. And it means a fight for human rights and against almighty rulers and entrepreneurs; and against general stupidity>.

What was the biggest lesson you learned since you’ve been part of this world?

<That with our pens we do have a strong media which we attempt to balance our surroundings. We have the hope that despite the crisis we cartoonists we could continue to work in newspapers and not only – gratis – for blogs in Internet>.

What do you think of this event that for once wants to emphasize a “winning combination” that is Women and Humour?

<In my mind there is no difference on meaning or competence between men and women, and as I´m a defender of equal rights, I prefer that juries or contests would be for men and for women as well>.

What women do better than men?

<On my experience in the last Satyrykon – where we were only women in the jury – I have to recognize that we worked very consciously and we have got a lot of time before the finalists cartoons were on the table. The best of all was a rather heated discussion about the last cartoons. This was really in the spirit of the competition, defending our meaning passionately>.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Women and Humour

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...