Azzardo: non chiamiamolo gioco!

Il manifesto dell'iniziativa "Stop Slot" con la mostra umoristica “Azzardo: non chiamiamolo gioco!”

Il manifesto dell’iniziativa “Stop Slot” con la mostra umoristica “Azzardo: non chiamiamolo gioco!”

Campagna contro il gioco d’azzardo a suon di cartoon. Che l’humour graphic sia ormai uno strumento di comunicazione a 360° è un dato certo. Ma l’humour graphic è anche un prezioso alleato nelle campagne istituzionali di comunicazione e sensibilizzazione, come quella di cui vi parliamo oggi. Si tratta di Stop Slot, una mostra itinerante con 60 vignette realizzate da 36 cartoonist, incentrata sul tema “Azzardo: non chiamiamolo gioco!”

Proprio martedì 11 novembre il progetto sarà presentato a Bruxelles presso il Parlamento Europeo con una conferenza organizzata dalla dalla capodelegazione del PD europeo Patrizia Toia e con il Gruppo dell’Alleanza progressista dei Socialisti & Democratici al parlamento Europeo, con la partecipazione di Giovanni Beduschi, coordinatore della mostra itinerante “Azzardo: non chiamiamolo gioco!” che racconterà l’idea alla base e mostrerà alcune delle vignette esposte.

Una campagna che si inserisce nei progetti del semestre europeo italiano, che si pone come obbiettivo quello di educare soprattutto le giovani generazioni sulla consapevolezza che il gioco d’azzardo può diventare un pericolo. Una nuova chiave di lettura del fenomeno, che parte dall’ironia, messa in campo da 36 vignettisti italiani, che grazie alla loro creatività e alla capacità di condensare in un immagine un concetto, hanno raccontato i dubbi e le domande legate al gioco d’azzardo, le riflessioni e i pensieri legati da un filo conduttore, “l’azzardo non è un gioco”.

A presentare l’interessante progetto un autore italiano, Giovani Beduschi, coordinatore della mostra “Azzardo: non chiamiamolo gioco!”. Ma vediamo nel dettaglio i cartoonist che hanno aderito al progetto, Gianni Audisio, Franco Bacci (Bac), Giorgio Barchetti (Bold), Giovanni Beduschi, Andrea Bersani, Enrico Biondi, Angelo Campaner, Luciano Caratto, Giacomo Cardelli (Jack), Athos Careghi, Mariano Congiu, Alice Colombo, Lele Corvi, Paolo Delvaglio, Francesco Dotti, Pietro Francioso, Marco Fusi, Roberto Giannotti, Alfio Leotta, Frago, Carlo Mantovani (Pirellone), Roberto Galavotti (Bekko), Claudio Mellana, Fabrizio Pani (Panif), Danilo Paparelli, Pierpaolo Perazzolli (EDYPerazz), Luca Ricciarelli, Tiziano Riverso, Oscar Sacchi, Doriano Solinas, Giovanni Soria, Carlo Sterpone, Salvatore Testa, Anna Tosin, Paola Tosti, Antonio Tubino.

Una bella iniziativa, promossa da Fondazione Exodus onlus, Casa del Giovane di Pavia, Movimento No Slot, Magazine Vita, Associazione UNILAB Svolta Studenti, ANCI Lombardia, che speriamo giri per l’Italia, puntando l’attenzione su un fenomeno sociale di cui ancora troppo poco si parla e che miete vittime ogni giorno.

 

Campaign against gambling with the irony of cartoon. That humor graphic  is now a communication language complete is a certain fact. But the graphic humor is a valuable ally in institutional communication and awareness campaigns, such as the one we speak today about. It is “Stop slot”, a traveling exhibition of 60 cartoons produced by 36 cartoonists, focused on “Gambling: Do not call it game!”

This Tuesday, November 11th, the project will be presented in Brussels at the European Parliament with a conference organized by the Head of Delegation of the European PD Patrizia Toia and the Group of the Progressive Alliance of Socialists & Democrats in the European Parliament with the participation of Giovanni Beduschi, coordinator of the exhibition “gambling: Do not call it gamethat will explain the idea behind and will show some of the cartoons.

A project that is part of the European Semester of Italy, which has the objective to educate especially the younger generation on the awareness that gambling can become a danger. A new interpretation of the phenomenon, starting from irony, implemented by 36 cartoonists Italian, that thanks to their creativity and ability to condense a concept into an image, have portrayed the doubts and questions related to the gambling, reflections and thoughts linked by a common thread, gambling is not a game.”

Here are the list of cartoonists participating to the project: Gianni Audisio, Franco Bacci (Bac), Giorgio Barchetti (Bold), Giovanni Beduschi, Andrea Bersani, Enrico Biondi, Angelo Campaner, Luciano Caratto, Giacomo Cardelli (Jack), Athos Careghi, Mariano Congiu, Alice Colombo, Lele Corvi, Paolo Delvaglio, Francesco Dotti, Pietro Francioso, Marco Fusi, Roberto Giannotti, Alfio Leotta, Frago, Carlo Mantovani (Pirellone), Roberto Galavotti (Bekko), Claudio Mellana, Fabrizio Pani (Panif), Danilo Paparelli, Pierpaolo Perazzolli (EDYPerazz), Luca Ricciarelli, Tiziano Riverso, Oscar Sacchi, Doriano Solinas, Giovanni Soria, Carlo Sterpone, Salvatore Testa, Anna Tosin, Paola Tosti, Antonio Tubino.

A nice initiative, promoted by Fondazione Exodus onlus, Casa del Giovane di Pavia, Movimento No Slot, Magazine Vita, Associazione UNILAB Svolta Studenti, ANCI Lombardia, that hopefully will go round up and down in in Italy, finger-pointing out a social phenomenon that we still talk about too little but that claim thousands of victims every day.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Concorsi ed eventi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...